IL BORGO DI EZE, FRANCIA

Borgo di Eze Francia

Se siete alla ricerca di qualche luogo suggestivo e panoramico nei pressi di Nizza o di Monaco, lo splendido borgo di Eze è il luogo perfetto per trascorrere qualche ora, passeggiando tra le sue viuzze strette che si intrecciano fino a raggiungerne la cima, dove ammirare un panorama mozzafiato sulla Costa Azzurra.

COSA VEDERE AD EZE

Cosa Vedere a EzeLa bellezza di questo borgo medievale sta nelle sue piccole stradine, lungo le quali si trovano antiche abitazioni in pietra addobbate qua e là da vere e proprie pareti di fiori colorati, che donano fascino e romanticismo al piccolo villaggio.

A rendere il percorso fino alla cima ancora più curioso e interessante sono i piccoli negozietti e atelier artistici dov’è piacevole fermarsi qualche minuto e curiosare tra i souvenir e le vere e proprie opere d’arte.

Per visitare bene e con calma il villaggio di Eze occorrono circa un paio d’ore; il punto di partenza è ovviamente alla base del villaggio, in prossimità di un grosso parcheggio. Da lì inizia subito la salita, che non risulta comunque particolarmente faticosa, con cui ci si addentra nel cuore del borgo.

Si sale così piano piano iniziando ad assaporare l’atmosfera medievale, specialmente nei momenti più tranquilli senza troppi turisti all’orizzonte. Seguendo le indicazioni lungo il percorso si raggiunge in pochi minuti l’ingresso del Giardino Esotico di Eze, che secondo noi è la parte più bella, e quindi imperdibile, in questo esplorazione del borgo.

Giardino Esotico di EzeL’ingresso  costa 6 euro a persona (luglio 2018) e li vale davvero tutti; salendo fino al punto più alto, 429 metri sul livello del mare, si raggiunge il punto panoramico chiamato (giustamente!) “Un balcon sur l’Azur”. Da qui si gode di una vista splendida sul tratto sottostante di Costa Azzurra, sulle colline alle spalle del borgo, e si può perfino ammirare da un angolo interessante anche la Chiesa di Nostra Signora dell’Assunzione costruita in stile neoclassico tra il ‘700 e l”800. Nel punto panoramico si possono ancora vedere le rovine del castello medievale che sorgeva qui in cima.

Passeggiare tra i sentieri del giardino è un’esperienza piacevole e rilassante. La sua vegetazione, principalmente esotica ma con una parte dedicata anche a quella mediterranea, è curata nei dettagli tanto da farvi sentire in un luogo dove la natura si esprime in forma elegante e raffinata.

Potete trovare altre informazioni sul giardino e gli orari aggiornati sul sito ufficiale del Jardin Exotique d’Èze.

Dai un’occhiata al nostro video con tutti i punti più belli del borgo di Eze!

COME RAGGIUNGERE EZE

Il villaggio di Eze si raggiunge facilmente in auto sia che partiate dal confine italiano sia che siate già nei pressi di Mentone, Monaco o Nizza; è sufficiente prendere l’autostrada A10 in Italia, che diventa A8 nel tratto francese oppure muoversi sull’A8 o via costa se siete già in Francia.

Una volta arrivati alla base del villaggio troverete un parcheggio a pagamento abbastanza capiente, ma spesso bello pieno (in particolare durante l’estate). Ma non c’è affatto da scoraggiarsi! Noi abbiamo sfruttato un parcheggio, Parking Oppidum, a circa 5 minuti d’auto (salendo in collina) che offre il servizio navetta (all’andata e al ritorno ogni 10 minuti) fino al’ingresso del borgo.

A luglio, quando abbiamo visitato il borgo, tutti i turisti in cerca di un posto auto venivano indirizzati a questo parcheggio che costa 6 euro ad auto (per tutto il giorno e con navetta inclusa) ma regala un biglietto d’ingresso al giardino che costerebbe anch’esso 6 euro. Quindi visto che visitare il giardino è proprio un must, la cosa ci è sembrata conveniente (ancora di più che parcheggiare all’ingresso).

OPINIONI E CONSIGLI SU EZE

Nonostante si tratti di un borgo che si sviluppa in collina, a nostro avviso la visita è adatta a tutti; le stradine in pietra sono facilmente percorribili e non esageratamente pendenti.

Il periodo migliore per la visita è indubbiamente tra la primavera e l’estate quando i fiori che decorano le vie sono al massimo dello splendore. La scelta migliore, se possibile, è quella di visitare il borgo nelle prime ore del mattino, evitando, sopratutto in estate, la concentrazione di turisti. Tutto sommato però, anche con un po’ di turisti in giro, il borgo è decisamente piacevole da visitare.

Consigliato a chi ama i piccoli borghi medievali e a chi piace godere di ampie viste panoramiche (a chi non piace?!?).

Sconsigliato solo a chi proprio non ama le passeggiate in salita.

Piccolo consiglio fotografico: anche se le classiche foto durante la golden hour  hanno il loro fascino, qui quando il sole è alla sua massima altezza, intorno a mezzogiorno, le piccole viuzze e la vegetazione che si intreccia al di sopra di esse, risplendno di una luce calda che regala foto davvero interessanti.

Vi raccomandiamo sinceramente di visitare Eze, abbinandola magari ad un altra destinazione in Costa Azzura, e di farci sapere con un commento che cosa ne pensate. Se avete dubbi o volete qualche altro consiglio fatecelo sapere con un commento qui sotto.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? VOTALO

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 voti, media: 5,00 su 5)

Bea & Luca

AUTORI

Siamo Bea e Luca, una giovane coppia appassionata da sempre di viaggi.
Amiamo scoprire destinazioni nuove e alternative, cerchiamo di vivere ogni esperienza di viaggio immergendoci il più possibile nella cultura e nelle tradizioni del luogo che visitiamo e prediligiamo i viaggi a contatto con la natura.

Scopri di più su di noi

Potrebbero interessarti:

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ogni mese nuove idee di viaggio,
informazioni utili e consigli per viaggiare!

Accetto la Privacy Policy

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *