Isole Gili: Cosa Vedere, Come Arrivare e Quando Andare

Isole Gili Indonesia Cosa Vedere

Situato a poca distanza dall’isola di Lombok, l’arcipelago delle Gili è formato da 3 piccole isole: Gili Trawangan, Gili Meno e Gili Air. Una volta sbarcati in questo angolo di paradiso rimarrete colpiti dai vivaci colori e dai profumi che si respirano nell’aria e dalla gente del posto che vi accoglierà a braccia aperte facendovi sentire subito a casa. Lasciatevi trasportare dalle abitudini e dalla felicità della popolazione locale, solo così sarete in grado di apprezzare al massimo le meraviglie di questo posto e della gente che lo abita.

GILI TRAWANGAN

Gili Trawangan - Isole Gili Indonesia Gili Trawangan è l’isola principale dell’arcipelago ed è meta di tutti quei turisti che nella propria vacanza ricercano il relax e il divertimento. Percorribile a piedi in circa due ore, l’isola offre ai suoi visitatori la possibilità di partecipare alle feste organizzate sulla spiaggia o di rilassarsi in uno dei bar e ammirare i bellissimi tramonti che incendiamo il cielo con diverse sfumature di rosso.
Sull’isola di Gili Trawangan sono presenti diversi centri immersione in cui potrete noleggiare tutto il necessario per partire all’esplorazione dei bellissimi fondali di queste acque ed ammirare svariate specie di corallo e di pesci colorati. Per tutti i visitatori sprovvisti di brevetti per effettuare le immersioni non preoccupatevi! Una maschera e delle pinne vi permetteranno lo stesso di ammirare il meraviglioso mondo marino di questo posto.

GILI AIR

Gili Air - Isole Gili IndonesiaConnubio perfetto tra tranquillità e divertimento, l’isola di Gili Air è adatta ai singoli viaggiatori, alle coppie e alle famiglie. Visitabile a piedi, in bicicletta o con un “taxi” locale (carretti trainati dai pony), sull’isola non sono presenti mezzi motorizzati, il che rende tutto ancora più emozionante e unico nel suo genere.
Nella parte est sono presenti bar e spiagge attrezzate in cui sedersi a bere un bevanda rinfrescante prima di spostarsi, al calar del sole,  sulla costa ovest dove si possono ammirare i tramonti più belli e suggestivi di tutta l’isola. Nonostante sia una destinazione in continuo sviluppo, se visitata nei periodi non turistici, l’isola di Gili Air è una meta che ancora oggi è in grado di emozionare grazie al contatto  che si riesce a creare con la popolazione locale.

GILI MENO

Gili Meno - Isole Gili IndonesiaL’isola di Gili Meno, la più piccola e tranquilla dell’arcipelago, è considerata il luogo ideale in cui rifugiarsi per lune di miele e viaggi all’insegna del  più assoluto romanticismo; visitabile in circa 20 minuti, Gili Meno vi stupirà con i suoi bellissimi paesaggi da cartolina dove distese di sabbia bianca si uniscono al color turchese dell’acqua.
Date le ridotte dimensioni dell’isola i servizi di ristorazione non sono numerosi, il che permette ai viaggiatori, che scelgono Gili Meno come destinazione per la loro vacanza, di entrare in contatto con la vera anima dell’isola. Meta ideale per gli amanti del mondo sottomarino, sull’isola i siti più famosi e visitati sono il “Meno Wall” il “Sea Turtle Point” e il “Blue Coral Point”.

Vedi altre foto di Gili Meno

INFORMAZIONI E CURIOSITÀ SULLE ISOLE GILI

COME MUOVERSI SULL’ISOLA

L’aspetto più particolare e originale delle isole Gili è l’assenza di mezzi motorizzati, che vengono sostituiti da biciclette, carrozze trainate da pony o semplicemente dalle nostre gambe. Il consiglio che vi diamo è di scegliere la bicicletta o la classica passeggiata a piedi; vi costerà certamente fatica, ma godersi un luogo a ritmo lento e rilassato è in fondo anche l’unico modo che si ha per notare i dettagli e godersi a 360 gradi la destinazione che si è scelta.

IMMERSIONI

Considerato uno dei luoghi più belli di tutta l’Indonesia in cui effettuare le immersioni, l’arcipelago delle Isole Gili è diventato la meta ideale per principiati ed esperti del settore. Sono circa 18 i siti immersione presenti sulle tre isole, che permettono di ammirare una grande varietà di specie sottomarine; squali barriera, diverse specie di tartarughe, murene, pesci scorpione e, non meno importanti, numerose specie di corallo che attirano in queste acque migliaia di appassionati del settore.

TUTELA DELLA BIODIVERSITÀ

Vista l’importanza che il mondo marino riveste per il fenomeno turistico, tra l’altro in continuo sviluppo, tutti i centri immersione hanno concordato una cifra, che viene richiesta ad ogni subacqueo, che verrà devoluta alle associazioni che si occupano della pulizia delle spiagge, del riciclo dei materiali inquinanti e della conservazione della barriera corallina (progetto Bio Rock).

IN CHE COSA CONSISTE IL PROGETTO “BIO ROCK”?

Tema sempre più caro agli ambientalisti di tutto il mondo è la tutela delle barriere coralline che con il continuo inquinamento e surriscaldamento delle acque stanno pian piano scomparendo; in questo scenario il progetto “BioRock” ha come obiettivo quello di contribuire alla tutela e allo sviluppo delle barriere coralline.

Il funzionamento è piuttosto complesso ma riassunto in parole semplici consiste nell‘installazione di strutture di metallo elettrizzate che fanno si che i minerali presenti nell’acqua si accumulino sulla struttura creando delle formazioni simili a quelle coralline. A questo punto vengono “impiantati” frammenti di corallo che, trovando condizioni estremamente favorevoli, iniziano a svilupparsi rapidamente, attraendo a sé le specie animali che vivono naturalmente all’interno della barriera.

TUTELA DELLE TARTARUGHE

Progetti tutela tartarugheSicuramente tra gli abitanti più affascinanti dell’oceano, le tartarughe marine, presenti abbondantemente nelle acque che circondano le isole Gili, sono un patrimonio naturale che con il passare degli anni viene sempre più tutelato. Sulle isole di Gili Trawangan e Gili Meno infatti sono nati dei progetti di salvaguardia consistenti la la creazione di vere e proprie incubatrici in cui vengono depositate le uova di tartaruga prima che finiscano sul mercato; qui le uova vengono curate fino alla schiusa e, una volta nate, le piccole tartarughe vi rimangono fino a quando non sono abbastanza adulte da poter essere rilasciate in mare.

Questi progetti, nonostante siano finanziati dal governo, si trovano spesso ad affrontare elevate spese, motivo per cui se decideste di visitare questi veri e propri “vivai” vi ricordiamo che le donazioni sono ben accette viste le elevate spese mediche e di gestione.

QUANDO ANDARE ALLE ISOLE GILI

Se tutto ciò vi sta affascinando vi starete chiedendo quando andare? Il periodo ideale per visitare le isole Gili va da maggio ad ottobre (se avete la possibilità di escludere le settimane centrali di agosto meglio! Le isole vengono assaltate da numerosi turisti e diventano caotiche e poco rilassanti). La stagione che va da novembre ad aprile è quella in cui le precipitazioni sono più frequenti; visto che sono mete in cui il mare è il protagonista principale, se non assoluto, vi consigliamo di visitarle nella stagione estiva in modo da godervi a pieno le bellezze naturali e paesaggistiche di questo paradiso.

COME ARRIVARE ALLE ISOLE GILI DALL’ITALIA

Raggiungere le Isole Gili partendo dall’Italia non è così complicato ma richiede un po’ di tempo visto il passaggio obbligato da Bali o Lombok (che già che ci siete potete fermarvi a visitare). Quindi il primo step è un volo verso una di queste città.

Se scegliete di atterrare a Bali dovrete poi recarvi ad uno dei porti, preferibilmente Padang Bai se siete abbastanza vicini (oppure i porti di Sanur, Serangan e Amed) e da qui prendere una nave veloce che in circa 2 ore / 2 ore e mezza vi porta su Gili Trawangan, l’isola principale.

Se arrivate a Lombok dovrete recarvi al porto di Bangasal, che dista un paio d’ore d’auto dall’aeroporto, e da qui potete prendere una delle navi dirette alle Gili; la tratta in barca in questo caso è molto più corta (da 10 minuti a mezz’ora in base alla barca).

Per entrambe le soluzione tenete presente che la puntualità non è affatto garantita, a volte semplicemente per le condizioni del mare che cambiano rapidamente.

Con queste informazioni e consigli utili siete pronti per partire alla scoperta delle Isole Gili e godervi a pieno tutta la loro bellezza. Se avete dubbi o domande lasciate un commento e se vi va condividete l’articolo con i vostri amici.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? VOTALO

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 voti, media: 5,00 su 5)

Bea & Luca

AUTORI

Siamo Bea e Luca, una giovane coppia appassionata da sempre di viaggi.
Amiamo scoprire destinazioni nuove e alternative, cerchiamo di vivere ogni esperienza di viaggio immergendoci il più possibile nella cultura e nelle tradizioni del luogo che visitiamo e prediligiamo i viaggi a contatto con la natura.

Scopri di più su di noi

Potrebbero interessarti:

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ogni mese nuove idee di viaggio,
informazioni utili e consigli per viaggiare!

Accetto la Privacy Policy

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *