Viaggiare sostenibile: 10 consigli pratici ed efficaci

Luca e Bea, autori di ViaggiareVerde.it
Viaggiare sostenibile

Condividi l'articolo:

Viaggiare sostenibile. Ti sei mai chiesto se sia possibile e se il tuo modo di viaggiare possa considerarsi tale?

Viaggiare in modo sostenibile vuol dire conoscere e rispettare, generando un impatto positivo sull’economia del paese in cui ti rechi e sulle persone che lo abitano, limitando invece al massimo il peso sull’ambiente, e in qualche modo anche sulla cultura del Paese che ti ospita.

Una delle cose che amiamo di più e aprire gli occhi verso mondi nuovi e culture diverse, e in realtà, con un po’ di attenzione, è possibile farlo in modo del tutto sostenibile rispettando dei semplici principi.

Leggi questi 10 consigli pratici, semplici ed essenziali. Pensa a quali e quanti riesci davvero a mettere sempre in pratica, e su quanti invece ti capita di sorvolare.

#1 Visita le città a piedi o in bici

A volte sembra così fondamentale avere un auto a disposizione per muoversi, che dimentichiamo di poterci spostare usando semplicemente le nostre gambe. Certo, quando ci vuole ci vuole, ma muoversi a piedi o bici per una città permette di scoprire migliaia di piccoli dettagli che altrimenti andrebbero persi.

Sono proprio i dettagli a generare l’essenza del nostro viaggio. Percepire l’ambiente, le persone, i suoni e gli odori… questo significa vivere i luoghi.

#2 Goditi quello che vedi, ma non volerlo solo per te

Se era c’era quando sei arrivato, lascialo lì quando vai via. Portarsi a casa un ricordino da ogni luogo che visiti ti sembra il modo migliore per mostrare ai tuoi amici dove sei stato? Bé, allora compra qualcosa di artigianato locale (bada bene: locale… non il solito quadretto o animale di legno prodotto chissà dove) e lascia stare ogni reperto o presunto tale che hai trovato in spiaggia o in cima alla montagna. Se è lì è perché qualcuno prima di te l’ha visto ma non lo ha portato via.

#3 Rispetta gli abitanti locali e prendi esempio da loro

Se ti trovi in contesti e situazioni diverse da quelle a cui sei abituato, il modo più semplice per non sbagliare è prendere esempio da chi vive nella destinazione che stai visitando. Questo consiglio abbraccia molti contesti e si basa sul principio di non forzare la propria cultura, le proprie abitudini e comportamenti in una paese diverso dal tuo.

#4 Lasciati guidare

Non sopravalutarti troppo, quando visiti un luogo lontano, forse ci sono molte cose che non conosci, e il modo migliore per imparare è permettere agli altri di insegnarti qualcosa. Non rischiare di rovinare un luogo solo perché non hai le conoscenze per apprezzarlo.

#5 Rispetta gli animali e il loro habitat

E’ meraviglioso vedere da vicino le creature di un bosco o di una riserva naturale ma devi sempre ricordare che sei ospite in casa d’altri. Il desiderio di immortalare un animale mai visto prima può essere forte ma se avvicinarsi troppo vuol dire spaventare l’animale o infastidirlo, allora forse è il caso di lasciar perdere.

E gli zoo? Che ne diresti se ti chiudessi in qualcosa di simile al tuo ambiente naturale, diciamo una stanza d’hotel, ti portassi da mangiare ogni giorno ma a condizione di trascorrere lì il resto della tua vita, con un flusso costante di osservatori che si muovono attorno a te. Accetteresti no?

#6 Alimenta l’economia locale

Visitare un paese arricchisce noi stessi in termini di cultura, esperienza, conoscenza ma, almeno in parte, dovrebbe portare vantaggio anche al luogo che ci ospita. Quando è possibile, fai riferimento ai servizi locali di trasporto, visita guidata, e magari, con un po di attenzione, prova ristoranti e specialità locali.

Non cercare i tuoi soliti biscotti e la famosa crema alla nocciola. Prova qualcosa che non hai mai mangiato, assaggia i prodotti del posto, magari scoprirai gusti nuovi e così facendo avrai prodotto un scambio di vantaggi contribuendo all’economia locale.

Oppure, se non sarai proprio soddisfatto, avrai sempre i tuoi cari biscotti che ti allieteranno il tuo rientro a casa.

#7 Supera le aspettative e mettiti alla prova

Ti sarà capitato, almeno una volta nella vita, di rimanere deluso o perplesso una volta arrivato a destinazione; paesaggi che non rispecchiano quelli che hai visto in foto, luoghi non all’altezza delle tue aspettative… Bé, non gettare subito la spugna!

Sono proprio i viaggi dove devi metterti alla prova ad arricchire la tua persona. Anche senza il solito tramonto mozzafiato da catalogo vacanze potresti renderti conto di apprezzare il posto da un altro punto di vista: persone cordiali, felici di ospitarti e renderti parte della loro quotidianità o bambini pronti a regalarti un sorriso ogni volta che incroci il loro sguardo…

#8 Scopri la bellezza delle piccole cose

Viviamo vite caratterizzate dal “troppo”. Troppo cibo, troppe comodità, troppo tutto. Il più delle volte diamo per scontato ciò che abbiamo, non lo sappiamo apprezzare e guardiamo invece al quel poco che ci manca, insoddisfatti di non poterlo avere.

È proprio questo uno dei migliori insegnamenti che il viaggio ti può dare: prova a confrontarti con persone che vivono una vita caratterizzata dall’indispensabile e paragona le vostre vite; potrai renderti conto che il mondo è pieno di persone che hanno molto meno di ciò che hai tu ma nonostante questo sanno sorridere più di te, e sanno apprezzare veramente ogni cosa. Quindi impara a non guardare sempre a ciò che manca, cerca di apprezzare le cose più semplici, la quotidianità e vivrai una vita più serena.

#9 Condividi le conoscenze

Attraverso un viaggio si possono scoprire ed imparare molte cose ed è importante che esso rappresenti uno scambio di conoscenze ed esperienze. Parla con le persone che incontri, raccontagli chi sei e scopri chi sono, cosa fanno, come vivono. E non limitarti mai a voler prendere tutto il possibile da un luogo, sii pronto anche a dare, a condividere le tue conoscenze e se riesci, a lasciare un segno positivo del tuo passaggio.

#10 Cerca di dormire in una struttura eco-sostenibile

Molte strutture turistiche iniziano a prestare attenzione alla eco-sostenibilità della loro offerta. Questo si traduce in tante piccole attenzioni extra in termini di consumi energetici e utilizzo di energia pulita, prodotti alimentari sostenibili e locali, gestione corretta dei rifiuti e molto altro ancora.

Soggiornare in una struttura che presta attenzione a questi aspetti contribuisce a ridurre la tua impronta sulla destinazione che visiti.

In Europa ad esempio puoi cercare hotel e strutture turistiche con l’EU Ecolabel, un marchio di garanzia del rispetto dei principi di sostenibilità.


Questo piccolo elenco racchiude solo alcune delle centinaia di regole che si potrebbero scrivere. Alla base di tutte si trova l’idea che viaggiare è conoscere, rispettare e condividere.  Solo così si può apprezzare veramente un viaggio, coglierne l’essenza e portare a casa un’esperienza di vita.

E tu? Pensi di essere un viaggiatore sostenibile?… Raccontaci cosa ne pensi!

Ti è piaciuto l'articolo?

Ricevi una notifica quando pubblichiamo nuovi contenuti interessanti.

Pronto per ripartire?

Scegli una valigia da viaggio tra le migliori del 2020 e praparati per la tua prossima vacanza!

Leggi l'articolo

Potrebbero interessarti:

newsletter-form_character

Iscriviti alla newsletter

Diventa parte del gruppo e ricevi novità, consigli, idee e ispirazioni per viaggiare!

Niente spam | In media una email al mese.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *