Nuova Zelanda Informazioni Utili

Stai cercando informazioni utili per il tuo viaggio in Nuova Zelanda? Bene, allora sei nel posto giusto! In questo articolo abbiamo raccolto tutte le informazioni e i consigli pratici che devi sapere prima e durante il viaggio. Iniziamo…

INFORMAZIONI TURISTICHE GENERALI

  • DOCUMENTI E VISTO

    Per visitare la Nuova Zelanda come turisti, i cittadini italiani non hanno bisogno di un visto turistico; è sufficiente disporre di un passaporto con validità residua di almeno 3 mesi (dalla data di inizio del viaggio) e di un biglietto di andata e ritorno. Per soggiorni più lunghi o per motivi di studio/lavoro è necessario richiedere il visto.

  • MONETA, ACQUISTI, CARTE DI CREDITO

    La moneta utilizzata è il dollaro neozelandese (NZD). 1 EURO corrisponde a circa 1,65 NZD (aggiornato ad agosto 2017). È possibile effettuare il cambio presso gli uffici di cambio presenti nelle città principali oppure direttamente all’arrivo in aeroporto. Le carte di credito e di debito dei circuiti principali (MasterCard, Visa, Maestro, Cirrus, American Express ecc.) sono accettate in gran parte delle strutture turistiche, nei ristoranti e nei negozi; possono fare eccezione le strutture più piccole, quindi è consigliabile informarsi preventivamente. Gli sportelli bancomat (ATM) sono abbastanza diffusi e in genere accettano prelievi con la maggior parte delle carte di credito, carte di debito e bancomat dei circuiti sopra elencati. Nel caso vogliate effettuare prelievi con il vostro bancomat, assicuratevi presso la vostra banca che la vostra carta sia abilitata per prelievi in Nuova Zelanda (qualora non lo fosse, in genere vi verrà abilitata al momento).

  • FUSO ORARIO E DAYLIGHT SAVING

    Più 11 ore rispetto all’Italia. Dal momento che la Nuova Zelanda adotta il daylight saving, (simile alla nostra ora legale ma in momenti dell’anno diversi) la differenza di orario, in momenti specifici dell’anno, diventa la seguente: più 12 ore quando in Italia vige l’ora solare e in Nuova Zelanda vige il daylight saving (dall’ultima domenica di settembre alla prima di aprile); più 10 ore quando in Italia vige l’ora legale e in Nuova Zelanda vige l’ora solare.

  • SALUTE E VACCINAZIONI

    Per visitare la Nuova Zelanda non è prevista nessuna vaccinazione obbligatoria, tuttavia si raccomanda di verificare la validità dei propri vaccini principali. Il livello delle strutture sanitarie è buono nelle località principali, sufficiente nelle località più isolate che non possono rispondere a tutte le esigenze. Si consiglia di stipulare un assicurazione per il viaggio che copra le spese mediche ed eventualmente il rimpatrio (o trasferimento in altro paese) in caso di necessità.

  • LINGUA

    In Nuova Zelanda sono presenti 3 lingue ufficiali: l’inglese, lingua principale, il maori, parlato da circa 130.000 persone (quasi il 15% della popolazione è di etnia maori) e la lingua dei segni (la Nuova Zelanda nel 2006 ha dichiarato la lingua dei segni come lingua ufficiale; è stato il primo Paese al mondo a farlo).

  • RELIGIONE

    Circa il 50-60% della popolazione è di religione cristiana (suddivisi in anglicani, cattolici, presbiteriani, metodisti e battisti), circa il 30-35% della popolazione è ateo e la quota restante è composta da minoranze religiose.

  • CLIMA - QUANDO ANDARE

    La posizione geografica della Nuova Zelanda, circondata dall’Oceano, ne determina un clima temperato, con stagioni invertite rispetto alle nostre (primavera: settembre – novembre, estate: dicembre – febbraio, autunno: marzo – maggio, inverno: giugno – agosto). Le temperature non sono mai eccessivamente rigide in inverno ne altissime in estate. Se vi state chiedendo quando andare, il periodo migliore è quello dell’estate neozelandese, ovvero il nostro inverno, con temperature medie tra i 20 e i 25 gradi. In generale troverete temperature più alte al nord, e temperature più fresche nella parte sud del Paese. Le piogge sono frequenti durante tutto l’anno e non è individuabile una vera e propria stagione secca; in ogni caso le precipitazioni sono più abbondanti al nord nel periodo invernale, e al contrario, nel periodo estivo, sono più abbondati al sud.

  • CORRENTE - PRESE ELETTRICHE

    La corrente è a 220/240 V, 50 Hz, con prese di tipo I (non utilizzate in Italia). Di conseguenza è necessario munirsi di adattatore per utilizzare i propri apparecchi elettronici.

  • TELEFONO E INTERNET

    Molte strutture turistiche offrono gratuitamente o a pagamento il wifi, con il quale potete utilizzare internet, e tramite i servizi come Facebook, Whatsapp e Skype potete chiamare in Italia senza costi aggiuntivi. Se desiderate invece utilizzare internet quando siete in giro, la soluzione migliore è quella di acquistare una SIM locale che preveda i dati internet, in modo da inserirla nel vostro smartphone e poter continuare ad utilizzare tutti i servizi sopra citati, anche per chiamare e inviare messaggi. Tra i vari operatori disponibili ci sono Vodafone, Telecom NZ,  Spark e 2Degrees (generalmente la più economica) che per cifre intorno ai 15/20 euro vi offrono pacchetti completi con internet, chiamate e messaggi. Se visiterete le città principali non avrete difficoltà a reperirne una, oppure potrete acquistarla all’arrivo in aeroporto.
    Per chiamare dall’Italia verso la Nuova Zelanda in prefisso è 0064, per chiamare dalla Nuova Zelanda verso l’Italia il prefisso è 0039.

  • NUMERI UTILI

    Il numero unico da contattare in caso di emergenze è il 111. Un operatore vi aiuterà con l’invio di ambulanza, pompieri o polizia in base alle vostre necessità.

COME ARRIVARE IN NUOVA ZELANDA

  • AEREO

    La prima cosa da sapere per arrivare in Nuova Zelanda è che dall’Italia non ci sono voli diretti. Sono necessari almeno uno scalo e almeno 24-25 ore di viaggio (comprensive di scalo). Sono diverse le compagnie che effettuano questa tratta e tra queste le più comode sono Emirates, che fa scalo a Dubai (di solito circa 3-4 ore) e raggiunge Auckland, oppure Qatar Airways, con scalo a Doha (di solito da 1 ora e mezza a 3 ore) o ancora Singapore Airlines, con scalo a Singapore (solitamente circa un paio d’ore).

Con queste informazioni utili e pratiche dovresti essere pronto per organizzare ed affrontare al meglio il tuo viaggio in Nuova Zelanda. Se ti è piaciuto l’articolo o se hai bisogno di consigli e altre informazioni lascia un commento qui sotto.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? VOTALO!

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (2 voti, media: 4,50 su 5)

Bea & Luca

AUTORI

Siamo Bea e Luca, una giovane coppia appassionata da sempre di viaggi.
Amiamo scoprire destinazioni nuove e alternative, cerchiamo di vivere ogni esperienza di viaggio immergendoci il più possibile nella cultura e nelle tradizioni del luogo che visitiamo e prediligiamo i viaggi a contatto con la natura.

Scopri di più su di noi

Potrebbero interessarti:

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ogni mese nuove idee di viaggio,
informazioni utili e consigli per viaggiare!

Accetto la Privacy Policy

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *