Parco Nazionale Tortuguero, Costa Rica

Luca e Bea, autori di ViaggiareVerde.it
Parco Nazionale Tortuguero - Escursione in Barca

Condividi l'articolo:

Una viaggio in Costa Rica non può dirsi completo senza una visita alle aree protette e ai parchi nazionali che racchiudono i migliori esempi di biodiversità di questo Paese. Tra questi, uno dei più importanti è il Parco Nazionale Tortuguero, che protegge circa 190 km2 di superficie terrestre e oltre 520 km2 di area marina. Istituito nel 1975 con l’obiettivo di proteggere la flora e la fauna di quest’area, il Parque Nacional Tortuguero ha sempre prestato particolare attenzione alla tartaruga verde, specie in pericolo d’estinzione, che qui viene monitorata da vicino e protetta nella fase di deposizione e schiusa delle uova.

Cosa fare e cosa vedere al Tortuguero

Le numerose agenzie turistiche presenti in Costa Rica offrono tour organizzati per visitare il Parco Nazionale Tortuguero; i tour hanno durate diverse, che potrete scegliere a seconda delle vostre esigenze, e ognuno comprende percorsi e attività differenti, alcune effettuabili anche di notte. Qui di seguito, piuttosto che proporvi un tour specifico, abbiamo deciso di presentarvi tutte le possibili attività che si possono fare nel Parco, in modo da lasciare a voi la possibilità di personalizzare la vostra visita.

Camminata al Cerro Tortuguero

Una passeggiata guidata di circa 2 ore in mezzo alla natura, che vi permetterà di assaporare da vicino tutte le bellezze naturalistiche del Parco; all’arrivo sul Cerro Tortuguero, la collina più elevata di tutta quest’area, avrete la possibilità di ammirare tutti gli scenari circostanti, come il rigoglioso bosco tropicale, l’intricata rete di canali del Parco con le rispettive lagune, ed infine il Mare dei Caraibi. Per effettuare questa camminata si raccomanda di vestirsi in modo adeguato, considerando la presenza di sentieri fangosi ai quali prestare molta attenzione.

Tour osservazione uccelli (birdwatching)

All’interno del Parco Nazionale Tortuguero è possibile partecipare a escursioni di birdwatching, accompagnati da guide esperte che vi aiuteranno a scovare i luoghi di osservazione migliori per ammirare da vicino specie autoctone e migratorie; tra i numerosi uccelli presenti nel Parco è possibile incontrare ben 3 specie di tucani, coloratissimi colibrìibis verdifalchi pellegrini, diversi esemplari di pappagalli e tanto altro ancora. Le visite in genere durano una giornata intera per poter ammirare sia le specie diurne che quelle notturne.

Tour in canoa o kayak

Uno dei modi migliori per visitare i canali del Parco è sicuramente l’escursione in canoa o kayak; addentrandovi nella foresta con la vostra imbarcazione potrete godere dell’assoluto silenzio interrotto solo dai suoni armoniosi della natura che vi circonda. Si consiglia di portare con sé un impermeabile e un repellente per insetti.

Deposizione e schiusa uova di tartaruga

Tartaruga - Parco Nazionale Tortuguero

Uno dei motivi principali che spinge numerosi turisti a visitare il Parco Nazionale Tortuguero è la deposizione la schiusa delle uova di tartaruga; assistere a questo spettacolo è un’emozione che difficilmente dimenticherete. Il periodo perfetto per ammirare da vicino le tartarughe verdi è quello che va da luglio a ottobre, in cui centinaia di esemplari scelgono le coste del Parco Nazionale come luogo di deposizione delle uova. Un aspetto importante è che l’escursione, effettuata generalmente di sera, è rigorosamente guidata e non è quindi possibile accedere alle spiagge da soli. Le guide esperte vi condurranno ai limiti di una delle spiagge scelte dalle tartarughe per nidificare, e vi faranno attendere finché altre guide, che monitorano la spiagge, scorgeranno una tartaruga pronta a deporre; solo a questo punto potrete silenziosamente avvicinarvi e osservare da vicino un fenomeno naturale davvero emozionante. Durante la schiusa delle uova, che si verifica solitamente due mesi dopo la deposizione, i visitatori vengono raggruppati in piccoli gruppi per non infastidire le piccole tartarughe che si accingono ad incontrare il mare per la prima volta.

Per apprendere qualche nozione in più sulle tartarughe che nidificano al Tortuguero, potrete anche visitare il Museo de las Tortugas, dove scoprirete le diverse specie di tartaruga, il loro habitat e l’importanza di proteggerle.
Foto Copyright: costarica.org

Tour in barca

Uno dei mezzi più utilizzati per la visita è la barca, che vi condurrà attraverso i canali del Parco, dandovi la possibilità di ammirare comodamente le centinaia di specie animali che trovano rifugio al Tortuguero.

Camminata guidata nel parco

Rana Occhi Rossi - Costa Rica

Una delle attività migliori per vivere a pieno il Parco Nazionale Tortuguero è sicuramente la passeggiata tra i boschi e lungo i canali del Parco, in cui verrete accompagnati da una guida esperta locale che cercherà di mostrarvi i numerosi mammiferi, uccelli, rettili e anfibi, tra cui la spettacolare rana dagli occhi rossi, uno degli animali più rappresentativi della Costa Rica. Queste escursioni guidate vengono organizzate anche di sera permettendovi di ammirare la fauna notturna del Parco.

Come arrivare al Tortuguero

La prima cosa che dovete sapere se decidete di visitare il Tortuguero è che NON è possibile raggiungere il Parco direttamente con auto o autobus; infatti i collegamenti vengono effettuati esclusivamente in barca o in aereo. In base alla città in cui vi trovate potete scegliere diverse alternative per arrivarvi; qui di seguito trovate tutti i modi per arrivare al Parco Nazionale Tortuguero.

Raggiungere il Tortuguero da Limón

  • BARCA. Se siete nei pressi di Limón e volete visitare il Tortuguero, il modo più semplice è quello di raggiungere in auto/autobus il molo di Moin che dista circa 1 ora dalla città. Da qui potrete prendere una barca che raggiunge il Parco in circa 3/4 ore di viaggio.
  • AEREO. L’altra soluzione per arrivare al Parco è in aereo; sebbene sia più veloce della barca, sconsigliamo questo mezzo che non vi permetterà in alcun modo di entrare in contatto con la fauna locale durante il viaggio.

Raggiungere il Tortuguero da San Josè

  • BARCA. Se vi trovate a San José e volete raggiungere il Tortuguero dovete prendere un autobus al Terminal Gran Caribe diretto a Cariari (circa 2,30 ore di viaggio, ultima fermata della linea) e da qui prendere un altro autobus per arrivare al molo La Pavona (circa 1 ora di viaggio, ultimo autobus disponibile alle ore 15.00). Qui dovrete prendere una barca che in circa 1 o 2 ore di viaggio vi porterà al Parco Nazionale Tortuguero.
    Generalmente sia alla stazione Cariari che al molo La Pavona troverete qualcuno pronto ad indicarvi come proseguire il vostro tragitto verso il Parco.
  • AEREO. Anche da San José partono aerei diretti al Parco Nazionale. Personalmente sconsigliamo di raggiungere il Parco in aereo, in quanto, durante il vostro viaggio, utilizzando i mezzi pubblici, avrete modo di integrarvi con la popolazione locale e guardare da vicino la differenza tra la vita della capitale e quella del resto del Paese.

Se decidete di visitare la costa dei Caraibi di Costa Rica, date un’occhiata al nostro articolo sul Parco Nazionale Cahuita, altro gioiello di questo splendido Paese, dove potrete rilassarvi su spiagge da sogno e con un po di fortuna, potrete ammirare da vicino i pigrissimi bradipi. Trovate informazioni utili per organizzare il vostro viaggio in Costa Rica nel nostro articolo Costa Rica Informazioni Utili.

Se hai intenzione di visitare il Tortuguero o lo hai già visitato, facci sapere che ne pensi con un commento, e se ti va condividi l’articolo con i tuoi amici! Se hai bisogno di maggiori informazioni siamo a tua disposizione.

Ti è piaciuto l'articolo?

Ricevi una notifica quando pubblichiamo nuovi contenuti interessanti.

Assicurazione viaggio Columbus da € 9,00

Attivabile anche last minute

Vai

Pronto per ripartire?

Scegli una valigia da viaggio tra le migliori del 2020 e praparati per la tua prossima vacanza!

Leggi l'articolo

Potrebbero interessarti:

newsletter-form_character

Iscriviti alla newsletter

Diventa parte del gruppo e ricevi novità, consigli, idee e ispirazioni per viaggiare!

Niente spam | In media una email al mese.

6 commenti
  1. Luigi dice:

    Ciao intanto vi ringrazio anticipatamente per le indicazioni che fornite … vorrei sapere se arrivando da limón c’è a disposizione un parcheggio custodito visto che ho un auto a noleggio non vorrei rischiare lasciandola in strada … o comunque mi consigliate di stare solo un giorno o di pernottare al parco visto che c sono 3 ore di navigazione .. Grazie

    Rispondi
    • Luca & Bea - ViaggiareVerde dice:

      Ciao Luigi, secondo noi la scelta migliore è quella di lasciare l’auto a Limon, dove sicuramente puoi trovare un parcheggio sicuro, e di prendere taxi/bus per raggiungere il molo di Moin, che non dista molto. Ti consigliamo di fermarti una notta se ti è possibile perche solo il viaggio di andata e poi ritorno come già sai richiede circa 6 ore.
      Un saluto

      Rispondi
      • Luigi dice:

        Grazie mille per le informazioni… scusa ma ne approfitto per chiederti altro… secondo te con un 4×4 in 18 giorni che giro possiamo fare senza spendere l’impossibile di hotel
        . Grazie

        Rispondi
        • Luca & Bea - ViaggiareVerde dice:

          Intanto ti consiglio di leggere tutti i nostri articoli sul Costa Rica così ti fai un’idea di cosa puoi piacerti di più. Comunque, immaginando che arriviate a San Josè, con 18 giorni di tempo io inizierei scendendo verso il versante caraibico e trascorrendo qualche giorno nei punti più interessanti tra Puerto Viejo de Talamanca e il Tortuguero (ovviamente visitando sia il parco di Cahuita che il Tortuguero). Da qui potreste tornare verso il centro del Paese visitando il vulcano Irazù, per poi proseguire verso nord in direzione Monteverde (qui c’è la foresta nebulosa), poi Arenal (parco del vulcano) e la Fortuna (parco o escursioni a tema cacao/caffè). Dopo potreste toccare il versante opposto, visitando la più turistica Tamarindo e poi giù fino a Manzanillo. Se vuoi qualche consiglio per gli hotel facci sapere, in gran parte di questi luoghi abbiamo soggiornato in buoni hotel senza spendere troppo.

          Rispondi
          • Luigi dice:

            Ciao grazie ancora cmq si atterriamo a San Jose e volevamo partire da Monteverde e includere nel tour il tortuego poi quepos – Santantonio o comunque in linea di massima vorremmo fare come punto più a nord Monte verde e il più a sud límon … adesso comunque mi faccio una bella lista di ciò che vogliamo visitare e poi ti dico … Grazie ancora per i consigli che ci state dando .. per quanto riguarda gli alberghi se hai qualche consiglio e sempre ben accetto … se volete vi lascio il mio contatto mail .. Grazie ancora

          • Luca & Bea - ViaggiareVerde dice:

            Figurati, ci fa piacere dare qualche consiglio utile, sopratutto su un posto che amiamo molto.
            Guarda ti invio un messaggio dal nostro indirizzo alla tua email che hai usato per inserire il commento, così quando avete deciso cosa visitare se ci scrivi ti possiamo dare qualche consiglio più preciso su itinerari, hotel e quant’altro.
            Intanto, visto che ci hai scritto che noleggerete un’auto, se possibile cambiate subito qualche euro quando arrivate in aeroporto a San Josè, altrimenti potreste avere qualche problema ai caselli, dove le carte di credito/prepagate ancora non sono una consuetudine.
            Un saluto e a presto.

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *